CONCORSO CINEMA & SCUOLA

WhatsApp Image 2021-07-22 at 20.11.11.jpeg
WhatsApp Image 2021-07-30 at 10.41.23 (1).jpeg
WhatsApp Image 2021-07-22 at 20.11.12 (1).jpeg
WhatsApp Image 2021-07-30 at 10.41.23.jpeg

   “GIFFONI HUB MONTESCAGLIOSO"

“VIVERE IL CINEMA TRA SOGNO E REALTÀ” all' EDIZIONE 50 Plus DEL GFF”

 

Sabato 31 luglio, dopo dieci giornate di intense attività sviluppatesi tra proiezioni di circa 50 pellicole tra lungometraggi e cortometraggi in concorso provenienti da numerosi Paesi, laboratori e quotidiani incontri (avvenuti in videoconferenza) con celebri personalità dello spettacolo (tra i quali Ferzan Ozpetek, Claudia Gerini, Carolina Crescentini, Paolo Calabresi, Lillo, Linda Caridi, Francesco Apolloni, Matilda Lutz), si è chiusa l’edizione 50Plus del Film Festival di Giffoni.

Il Cine Teatro “Nicola Andrisani” di Montescaglioso, diretto da Nunzio Nicola Disabato, già protagonista nell’edizione 2020 con l’HUB costituito presso la propria struttura, ancora una volta non ha fatto mancare la propria significativa presenza, come, peraltro, sottolineato dal Direttore artistico (e fondatore del Festival) Claudio Gubitosi nel suo discorso di ringraziamento avvenuto nella cerimonia di chiusura. Gubitosi  ha, inoltre, espresso l’auspicio di portare 6.500 ragazzi in presenza a Giffoni Valle Piana (SA) in occasione della  prossima edizione del Festival, nell’anno 2022.

Nel Cine Teatro montese, presso la hall e la sala, sono stati allestiti spazi ed apposite aree per la visione di tutti i film in concorso  delle quattro sezioni Elements+10; Generator+13, Generator+16 e Generator+18. Nella sede HUB montese circa 90 giurati hanno partecipato alle attività in programma, mentre una delegazione composta da 8 giurati (2 per ogni categoria), ha presenziato alla kermesse direttamente nella cittadina campana.

Le attività in programma, così come avvenuto nella precedente edizione, si sono svolte nel totale rispetto delle condizioni di sicurezza e di igiene degli ambienti, sotto la continua supervisione del direttore artistico Giuseppe Disabato e dello staff del Cine-Teatro “N. Andrisani”.    

I giovani giurati coinvolti hanno partecipato con entusiasmo alle attività e dato prova, come oramai consuetudine acquisita, di una notevole capacità di lettura ed analisi delle tematiche loro proposte attraverso i film in concorso. Si è trattato di opere filmiche dal forte significato umano, capaci di evidenziare le diverse realtà sociali ed economiche presenti nel nostro pianeta. 

In occasione della giornata conclusiva sono stati assegnati i riconoscimenti, sulla base dei voti assegnati dai giovani e preparati giurati: per la categoria ELEMENTS +10 il Gryphon Award - Miglior Film è stato assegnato a “NIGHT FOREST” di Andre Hörmann (Germania); per la categoria GENERATOR +13: Gryphon Award - Miglior Film per “I DON’T WANNA DANCE” di Flynn von Kleist (Paesi Bassi); per la categoria GENERATOR +16: Gryphon Award - Miglior Film a “THE SHORT HISTORY OF THE LONG ROAD” di Ani Simon-Kennedy (U.S.A.); per la categoria GENERATOR +18: Gryphon Award - Miglior Film al norvegese “NINJABABY” di Yngvild Sve Flikke.  

L’HUB montese ha ricevuto il sostegno del Comune di Montescaglioso (MT), Provincia di Matera, Regione Basilicata, Matera 2019 Open Future, MIBACT, AgiScuola, Lucana Film Commission, Camera di Commercio della Basilicata, USR, GAL START 2020, A.N.E.C. e M.I.U.R.  La direzione del Cine Teatro “N. Andrisani” sta già pianificando il progetto “Vivere il Cinema Tra Sogno e Realtà” da svolgersi nell’a.s. 2021 - 2022, attività che giungerà alla ventesima e consecutiva edizione. 

DSC_1981.JPG
DSC_2124.JPG

   Giffoni Day a Montescaglioso (MT)

“VIVERE IL CINEMA TRA SOGNO E REALTÀ” 

Il Giffoni Day ha visto grande protagonista l’hub di Montescaglioso, rappresentato dal Cine Teatro “Nicola Andrisani”. La lunga ed esaltante giornata  è stata aperta dal raduno dei giovani partecipanti nella piazzetta antistante il Cine Teatro montese; in seguito il corteo ha raggiunto la millenaria Abbazia benedettina di S. Michele Arcangelo dove si è svolta la tavola rotonda; il direttore artistico del CTNA Giuseppe Disabato ha aperto i lavori con i messaggi di saluto alle autorità. Ha poi ricordato come la storica struttura cinematografica montese, dal 2004, avesse fortemente legato il proprio percorso con le attività del Giffoni Film Festival. L'iniziativa è partita con il nome "Vivere il cinema tra sogno e realtà". Grande importanza hanno sempre rivestito le attività con le scolaresche, iniziate già nel 1995. La conferenza si è svolta nei pressi dell’ingresso alla Sala del Capitolo abbaziale, luogo nel quale, negli anni ‘50 del secolo scorso è stato allestito il primo cinema della città di Montescaglioso gestito dalla famiglia DISABATO. Questo primo evento dà il via alle attività che si svolgeranno dal 21 al 31 luglio in presenza a Giffoni con rappresentanti degli hub, tra i quali quello di Montescaglioso, con un elevato numero di partecipanti. Il sindaco di Montescaglioso Vincenzo Zito ha sottolineato sia l’importanza della presenza di tanti giovani in un momento difficile come quello attuale sia la partecipazione di Montescaglioso ad un evento così importante a livello mondiale. Ha ringraziato Nunzio Nicola Disabato e famiglia e ne ha elogiato la professionalità espressa attraverso la propria rinomata struttura. Il vicesindaco Rocco Oliva ha evidenziato il forte e duraturo legame tra Giffoni e Montescaglioso, connubio che ha coinvolto l'amministrazione comunale con l'iniziativa "Borghi in Festival", che punta a mettere in evidenza le eccellenze tra i borghi italiani. Questo ha dimostrato la voglia di tracciare insieme il cammino per portare avanti la cultura. Il Presidente del G.A.L. START 2020 Leonardo Braico ha definito “storica” la giornata in quanto dedicata al cinema; il GAL, che si occupa di valorizzare la cultura e il turismo nelle sue varie forme, prende a cuore un'iniziativa così importante. Il cinema è il principale mezzo di comunicazione al mondo, perché raggiunge milioni di spettatori, in una terra di cinema come la Basilicata. Ha poi parlato della nuova iniziativa che coinvolge attori come Andrisani e Paradiso, che ha l’obiettivo di consentire la scoperta del territorio, ricco di storia, arte, cultura. La consigliera regionale alle Attività di Promozione Culturale Gerardina Sileo ha posto in evidenza l’emozione di trovarsi alla presenza di tanti giovani; ha poi ringraziato le istituzioni che hanno reso possibile portare il mondo del Giffoni Film Festival fuori dai suoi confini, nel segno della promozione dei territori. A luglio ci saranno gli stati generali mondiali del cinema in Basilicata: ha assicurato la possibilità ai giovani di esprimersi all'interno di questa iniziativa. Gli hub locali saranno inseriti all'interno della nuova legge cinema che sarà varata a livello regionale. La promozione più grande può venire fuori solo attraverso i giovani, i quali devono essere l'orgoglio della Basilicata. Ha poi invitato una delegazione a raggiungere gli uffici regionali allo scopo di mettere a punto nuove iniziative. Natascia De Rosa (Delegata del team Giffoni): si ringraziano i ragazzi per essere qui e per impegnarsi in questa iniziativa, che è la maggior espressione di affetto nei confronti di Giffoni. Si ringraziano tutte le istituzioni. Con la famiglia Disabato c'è una collaborazione ultradecennale, che arrivò al Giffoni già nel 2004. La storia del Cineteatro Andrisani si avvicina alla storia di Giffoni, partita come una piccola iniziativa locale. Bisogna partire proprio dai giovani. La consigliera Sileo ha poi assegnato a Sanya Bonelli, delegata dell'hub di Montescaglioso, la redazione di tre articoli per l'istituzione di una giornata internazionale cinematografica regionale che si terrà una volta all'anno. La prima sarà a Montescaglioso, perché nasce qui, e poi si espanderà sul territorio. in cui saranno protagonisti i giovani: la Giornata di cooperazione internazionale giovanile  "Da un punto dell'universo all'Universo". Dopo le premiazioni al Comune di Montescaglioso e al CTNA il programma è proseguito con il buffet celebrativo per tutti i presenti e subito dopo i partecipanti hanno fatto rientro al Cine Teatro “N. Andrisani”, dove, in anteprima, è stato proiettato il docu-film “Giffoni: una bella storia italiana”, realizzato dal team della produzione del festival campano per raccontare, in 90 minuti, il mondo di Giffoni visto attraverso gli occhi dei suoi protagonisti grazie ad un emozionante collage di frammenti, realizzato in oltre 8 mesi di lavorazione. Al termine della proiezione tutti gli hub coinvolti si sono collegati in video call nazionale con Giffoni per raccontare l'evento: nella stessa occasione al direttore dell’hub di Montescaglioso Giuseppe Disabato (come ai suoi omologhi in ogni sede coinvolta) è stato consegnato un riconoscimento di #Giffoni50 per il prezioso lavoro condotto sul territorio. Il direttore artistico del GFF Claudio Gubitosi, in merito al CTNA di Montescaglioso, ha elogiato il direttore artistico Giuseppe Disabato e l’elevato livello di preparazione manifestato da tutti i ragazzi provenienti dalla struttura montese.

L’edizione 50Plus del festival, in programma dal 21 al 31 luglio 2021, vedrà l’allestimento di spazi ed apposite aree per la visione di tutti i film in concorso per le varie sezioni.

Le attività in programma, così come avvenuto nella precedente edizione, si svolgeranno nel pieno rispetto delle condizioni di sicurezza ed igiene degli ambienti.

DSC_2162.JPG
6.png
DSC_2114.JPG
logo+fsc+ok.jpg
logo_giffoni.jpg
9f69f-logo_miur.png
MiBACT-Direzione-Generale-per-il-Cinema.jpg
images (1).jpg
logo-agiscuola-2.jpg
logo-regione-basilicata-1.jpg